was successfully added to your cart.

Come coltivare la Oscularia deltoides in vaso

By 6 Maggio 2022Blog
coltivare la Oscularia deltoides

Coltivare la Oscularia deltoides è molto facile: come tutte le piante cactacee e succulente richiedono poche cure per crescere rigogliosamente.

La Oscularia è un genere di piante e la Oscularia deltoides è quella maggiormente utilizzata nel giardinaggio ornamentale. Piante originarie del Sud Africa, in natura crescono in zone montane rocciose e hanno un portamento tappezzante. Sono quindi la soluzione ideale per donare un tocco di colore a un giardino roccioso, ma possono essere coltivate con successo anche in vaso. Poiché teme le gelate sotto -2°C nelle regioni del nord viene coltivata quasi esclusivamente in vaso, per poterla proteggere in inverno in casa.

È una pianta sempreverde succulenta con portamento tappezzante, composta da fusti cilindrici di colore verde-rosaceo su cui crescono delle foglie con una forma davvero bizzarra. Hanno infatti una forma triangolare con margini dentellati e, come tutte le succulente, sono carnose e morbide al tatto. Il colore verde chiaro e la forma particolare delle foglie rendono la Oscularia deltoides una pianta affascinante anche quando non è in fioritura.

I fiori appaiono dalla primavera e rimangono sulla pianta per molti mesi fino al tardo autunno. Nei climi più freddi i tempi di fioritura si riducono. Sono di colore rosa con centro arancione, simili a Margheritine. Ma hanno la particolarità di chiudersi al tramonto del sole, per poi riaprirsi all’alba.

Dove coltivare la Oscularia deltoides

Una posizione assolata garantisce migliore fioriture. Nel nord possiamo lasciarla sotto i raggi solari tutto l’anno, avendo cura di spostarla in mezz’ombra in estate, quando l’intensità dei raggi solari potrebbe ustionare la pianta. Nelle regioni del sud meglio una posizione luminosa ma non esposta ai raggi solari.

Se la coltiviamo in casa sarà sufficiente una stanza con una buona luminosità naturale. In estate possiamo spostarla sul terrazzo in una posizione ombreggiata per poi riportarla in casa in inverno.

Come coltivare la Oscularia deltoides in vaso

Scegliamo un vaso abbastanza grande, almeno 20 cm di diametro, poiché cresce velocemente.

Stendiamo sul fondo del contenitore uno strato di materiale inerte, come ghiaia o argilla espansa, per migliorare il drenaggio dell’acqua in eccesso. I marciumi radicali sono un problema tipico delle piante grasse e succulente.

Dopo aver posizionato la pianta, riempiamo il vaso con un terriccio per piante grasse. Si tratta di una miscela particolarmente drenante grazie alla presenza di sabbia.

Poiché la pianta cresce rapidamente va rinvasato ogni anno all’inizio della primavera. Scegliamo un vaso leggermente più grande, fino alla dimensione che desideriamo. In seguito conterremo la crescita della pianta con interventi di potatura. Approfittiamo dell’occasione per sostituire il vecchio terriccio con un nuovo substrato. Anche se lo concimiamo regolarmente, i substrati di coltivazione tendono a perdere le caratteristiche fisiche nel corso del tempo (porosità, capacità di trattenere l’umidità, ecc.).

Come irrigare la Oscularia deltoides

Con le piante grasse e succulente vale la regola “meglio meno che troppo”. Nel senso che provoca più danni un eccesso di umidità nel terriccio a piante abituate a terreni semidesertici, rispetto a un periodo di siccità per piante abituate a sopportarla.

Irrighiamo solo quando il terriccio è totalmente asciutto al tatto. Bagniamo abbondantemente e poi lasciamo scolare tutta l’acqua in eccesso, prima di riporre il vaso nel sottovaso o nel cachepot. Va evitata l’acqua stagnante nei sottovasi.

Indicativamente irrighiamo una volta alla settimana nei mesi caldi della primavera e dell’estate e una volta al mese in autunno. In inverno se ripariamo la pianta in una serra fredda non sarà necessario irrigarla. Se invece la portiamo in casa controlliamo il terreno periodicamente e irrighiamo se necessario.

Come concimare la Oscularia deltoides

Le sostanze nutritive contenute nel terriccio nel vaso sono destinate a esaurirsi. Per sostenere la fioritura in primavera e in estate possiamo aggiungere un fertilizzante liquido per piante grasse, una volta ogni 15 giorni. In autunno e in inverno ridurremo le concimazioni a 1 volta al mese.

Come potare la Oscularia deltoides

La pianta non richiede potature. Possiamo ridurre i rami all’inizio della primavera se vogliamo contenerne la crescita.

Leave a Reply