was successfully added to your cart.

Come scegliere le piante per un giardino in montagna

By 12 Novembre 2021Blog
piante per un giardino in montagna

Scegliere correttamente le piante per un giardino in montagna non è sempre facile. I giardini delle zone più fredde o addirittura in quota possono infatti contare su una stagione estiva più breve, seguita da lunghi mesi freddi. Con temperature che non consentono la coltivazione delle specie più delicate.

Il primo consiglio è quindi di puntare su essenze locali e piante rustiche e particolarmente resistenti agli sbalzi di clima e ai venti freddi.

Come scegliere le piante per un giardino in montagna

Partiamo il nostro viaggio tra le piante resistenti al gelo iniziando dai Rododendri: alcune varietà resistono fino a -15°C.

Per donare un tocco di colore possiamo puntare sugli Hamamelis e i Calycanthus. Arbusti che producono infiorescenze molto profumate in primavera.

Anche la Deutzia scabra è particolarmente resistente al gelo e da maggio a giugno dona, lungo i rami, tante infiorescenze bianche o rosa raccolte in grappoli o spighe.

Per le giardini con climi particolarmente rigidi è molto interessante anche il Lillà (Syringa vulgaris): resiste fino a -20°C.

Se invece cercate una fioritura eccezionale non potete perdere la Meconopsis betonicifolia, conosciuto anche come papavero blu: non è facile da coltivare ma nei giardini di montagna trova le condizioni ideali per la sua fioritura.

Offrono ottimi risultati anche alcuni arbusti da frutto, come i Mirtilli e i Ribes.

Le piante con le bacche hanno il duplice vantaggio di produrre i fiori nella bella stagione e le bacche colorate in inverno. Tra queste suggeriamo il Sambucus racemosa plumosa aurea con foglie color oro e bacche rosse, il Corniolo (Cornus mas) con fiori gialli e bacche rosse, il sempreverde Berberis hookeri con fiori gialli e bacche nere o la Pyracantha coccinea con bacche rosse o arancioni.

Tra gli alberi che ben si adattano ai giardini montani ricordiamo il Maggiociondolo alpino (Laburnum alpinum), le Betulle e i Noccioli.

Tra le piante nane di origine alpina possiamo puntare sul Salix retusa e sul Salix reticulata.

Leave a Reply